Benvenuti nella casa del 231

Asso231 è l'unica associazione multistakeholders del settore.

Il fiore rappresentato nel nostro logo è emblematico della nostra mission; ogni petalo rappresenta una delle categorie di stakeholders che, dal proprio punto di vista, deve affrontare la tematica della Responsabilità Amministrativa (di fatto para-penale) delle organizzazioni:  
  • Le Organizzazioni che adottano i Modelli 231;
  • I Consulenti;
  • La Magistratura;
  • L'Università;
  • Le Pubbliche Amministrazioni e le altre organizzazioni pubbliche in genere.

Ogni stakeholders esprime diverse esigenze di approccio alla materia ed Asso231 si offre come unico luogo di incontro per trovare soluzioni condivise:  una vera e propria "casa del 231".      

Pubblicato il secondo libro della "Collana Asso231" specificatamente dedicato alla
ISO 37001 con esempi operativi inclusi


Scritto da Ciro Strazzeri e Mia Rupcic, vertici di Asso231 e GIACC Italy e con la prefazione di Neill Stansbury, Presidente dell'ISO Technical Committee ISO/PC 278 che ha scritto la Norma, edito da Wolters-Kluwer, esce il secondo libro della "Collana Asso231" specificatamente dedicato alla ISO 37001 ed intitolato: "Manuale Pratico Anticorruzione e Guida alla Norma ISO 37001 (con Inclusi dei Modelli di Documenti Personalizzabili e Conformi alla Norma ISO 37001)"

Fare click qui per visitare la pagina dedicata.

Webinar "REATI D'IMPRESA NELL'ERA COVID-19 - Rischi e Misure di Prevenzione"

Il 28 Maggio 2020, dalle ore 15:00 alle ore 17:30, si svolgerà un Webinar gratuito organizzato da Asso231 (Associazione Nazionale degli Stakeholders del D.Lgs. 231/01), i-BEC (Istituto di Business & Ethic Compliance) e Osservatorio 231 Farmaceutiche, aperto a chiunque sia coinvolto nella gestione degli scenari di rischio generatisi in conseguenza della pandemia di CoViD-19 e correlati ai reati presupposto della “Responsabilità 231” (in particolare, reati in materia di sicurezza sul lavoro, reati contro la pubblica amministrazione, reati contro l’industria e il commercio, reati societari, reati tributari, riciclaggio).

Nel corso del Webinar saranno presentati casi ipotetici e illustrate le azioni pratiche da realizzare per gli adeguamenti del Modello 231.

Relazioneranno: Ciro Strazzeri, Presidente Asso231; Simona Ventullo, Presidente i-BEC; Maurizio Arena, Presidente Osservatorio 231 Farmaceutiche.


Per maggiori dettagli si rimanda alla Locandina allegata.


La registrazione è gratuita, ma obbligatoria, tramite questo link.

CoViD-19 - Asso231 pubblica un Position Paper e delle Linee Guida

LA CERTIFICAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DA COVID-19 È NECESSARIA?

In questo momento gli stimoli correlati a questo quesito giungono da più parti ed Asso231 non si poteva esimere dall’esprimere una propria posizione, nell’esercizio della propria mission di “diffusore di cultura” e “tutore degli interessi” di una vasta serie di stakeholder.

Per poter valutare, però, se e con quali strumenti un imprenditore possa condividere con gli stakeholder gli esiti del proprio impegno, occorre “categorizzare” e capire la natura degli adempimenti a carico dello stesso imprenditore.

Ecco, quindi, la ragione che ci ha spinto a pubblicare il "Position Paper 2020-01 La certificazione degli adempimenti Anti CoViD-19 - Perchè, quando e come?" scaricabile dal link sottostante e nel quale si prova a rispondere al delicato quesito posto.

Scarica il Position Paper 2020-01 di Asso231.

Imprenditori e Pubblici Amministratori hanno accolto con particolare favore la proposta ivi contenuta di poter rafforzare il grado di affidabilità del "modello organizzativo" adottato per implementare le "misure Anti CoVid-19" facendo condurre degli Audit interni di conformità a professionisti in possesso di esperienza professionale e qualifiche idonee, con riferimento ai requisiti dell'art. 30 del D.Lgs. 81/08. 

Ovviamente, non potevamo non raccogliere lo stimolo per cui, a tempo di record abbiamo preparato le Linee Guida 2020-01 "Linee Guida per l’Audit documentale di conformita delle Misure  Anti  CoViD-19 per le organizzazioni pubbliche e private", con le quali abbiamo indicato i criteri di audit auspicati nel Position Paper 2020-01, ispirandoci al già citato art. 30 del D.Lgs. 81/08, oltre che alla norma internazionale ISO 19600 "Sistemi di gestione della Compliance" ed alla norma internazionale ISO 19011 per la gestione degli audit e mettendola gratuitamente a disposizione degli imprenditori ed amministrazioni pubbliche, che vogliano utilizzarla come riferimento.

Scarica le Linee Guida 2020-01 di Asso231

CONVENZIONE ASSICURATIVA PER ODV ISCRITTI AD ASSO231

ASSO 231 - CONVENZIONE PER LA TUTELA DEGLI ODV


Grazie alla collaborazione col prestigioso broker AON, Asso231 è orgogliosa di offrire ai propri associati, la più completa e conveniente convenzione assicurativa sul mercato per la copertura della Responsabilità Civile degi Associati ad Asso231, in possesso dei requisiti previsti, che svolgano i compiti di Componente l'OdV di cui all'art. 6 del Dlgs 231/01.

CONTRAENTE: Asso231 - Associazione degli stakeholders del D. Lgs. 231/2001

ASSICURATO: Componente di ODV, associato ad Asso231 (quota attualmente gratuita), in possesso dei requisiiti idonei

ATTIVITA´ ASSICURATA: Componente di OdV ai sensi dell'art. 6 del Dlgs 231/01

Per maggiori dettagli e modalità operative, vai alla pagina dedicata (menù in alto).

 

TABELLA REATI-PRESUPPOSTO AGGIORNATA AL DICEMBRE 2019

TABELLA REATI-PRESUPPOSTO AGGIORNATA AL DICEMBRE 2019
E' possibile scaricare la nostra Tabella Reati con le fattispecie di reato presupposto della Responsabilità ex D.Lgs. 231/01 introdotte fino a Dicembre 2019 incluso l'art. 25-quinquiedecies.

In data 24 dicembre u.s. è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Legge 19 dicembre 2019, n. 157 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili" che ha inserito i reati tributari all'interno del catalogo di cui al D.Lgs. 231/01.

La Legge è entrata in vigore il 25 dicembre u.s.

L'articolo 25-quinquiesdecies "Reati tributari" prevede la responsabilità dell'ente per i seguenti delitti:

  • dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, previsto dall'articolo 2, comma 1 del D.Lgs. 74/2000 (sanzione pecuniaria fino a 500 quote);
  • dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, previsto dall'articolo 2, comma 2-bis del D.Lgs. 74/2000 (sanzione pecuniaria fino a 400 quote);
  • dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici, previsto dall'articolo 3 del D.Lgs. 74/2000 (sanzione pecuniaria fino a 500 quote);
  • emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, previsto dall'articolo 8, comma 1 del D.Lgs. 74/2000 (sanzione pecuniaria fino a 500 quote);
  • emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, previsto dall'articolo 8, comma 2-bis del D.Lgs. 74/2000 (sanzione pecuniaria fino a 400 quote);
  • occultamento o distruzione di documenti contabili, previsto dall'articolo 10 del D.Lgs. 74/2000 (sanzione pecuniaria fino a 400 quote);
  • sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, previsto dall'articolo 11 del D.Lgs. 74/2000 (sanzione pecuniaria fino a 400 quote).

Se, in seguito alla commissione dei delitti sopraindicati l'ente ha conseguito un profitto di rilevante entità, la sanzione pecuniaria è aumentata di un terzo.

E' inoltre prevista l'applicazione delle sanzioni interdittive di cui all'articolo 9, comma 2, lett. c), d), ed e) del D.Lgs. 231/01:

  • divieto di contrattare con la pubblica amministrazione, salvo che per ottenere le prestazioni di un pubblico servizio;
  • esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l'eventuale revoca di quelli già concessi;
  • divieto di pubblicizzare beni o servizi.